Avv.Lorenzo Papa-Fiduciario P.A.

Professore a Contratto

U.U.P.N- Milano

Sommario Intervento

1. L”idea della meritocrazia

2. La Costituzione italiana e il merito;

3. La cultura e l”istruzione

4. Il lavoro e i pubblici uffici

-sintesi dell’intervento di venerdì 24 maggio Aula D3

Universita degli Studi di Torino

Prof.Trisciuoglio

Tutti i cittadini, essendo uguali ,

sono ugualmente ammissibili a tutte le dignità, posti ed impieghi pubblici secondo la loro capacità, e senza altra distinzione che quella delle loro virtù e dei loro talenti”

 

«LA MERITOCRAZIA È, IN FONDO, UN’IDEA, UNA FILOSOFIA, UN MODELLO ORGANIZZATIVO, UN MODO DI PENSARE, DI RELAZIONARSI, DI FARE ECONOMIA, IN UN PAESE OVE REGNA IL PROGRESSO. IN SINTESI: LA MERITOCRAZIA È PROPEDEUTICA ALLO SVILUPPO»

 La meritocrazia.

Come è possibile osservare in molti settori, purtroppo, essere qualificati, professionali e competenti conduce raramente ai benefici, che dovrebbero esserne naturale conseguenza.

Le conseguenze negative, che si ripercuotono sul sistema socio-economico, a causa della scarsa considerazione del merito, vengono evidenziate come, invece, la presa di coscienza circa l’importanza di valorizzare il merito determini in uno Stato il progresso e lo sviluppo.

barato farmacia